Bonus Ristrutturazioni – Come ottenerlo?

Hai deciso di investire sulla tua casa per renderla più moderna ed accogliente? Allora dovresti approfittare del Bonus Ristrutturazioni!

Bonus Ristrutturazioni – Guida Pratica

 

Ecco una grande opportunità per te che hai una casa e vuoi ristrutturarla. Il Bonus Ristrutturazioni, definito nell’art. 16-bis del Dpr 917/86 comprende tutte quelle opere di recupero sul patrimonio edilizio. Esatto! Ma cosa ci dà l’Agenzia delle Entrate per ristrutturare casa nostra?

In cosa consiste il Bonus?

 

Questa agevolazione, implementata nel 2012, ci garantisce un rimborso IRPEF del 36% sulle spese sostenute in corso d’opera. Infatti è possibile detrarre complessivamente il 50% delle spese sostenute entro il 31 dicembre 2020, tuttavia ci sono delle restrizioni sugli interventi. Purtroppo per noi i limiti di utilizzo riguardano sia i massimali di spesa e le tempistiche. Il tempo è denaro! Per le spese sostenute tra il 26 luglio 2012 e il 31 dicembre 2020 le detrazioni saranno del 50% su una spesa massima di 96.000 € e per quelle sostenute a posteriori, il rimborso sarà del 36% su un massimo di 48.000 €.

Limitazioni

 

Ma quali sono gli interventi che ci consentono di ricevere il Bonus Ristrutturazioni? Vediamone alcuni:

 

Opere di ‘Manutenzione Straordinaria‘:

  • Realizzazione e rinnovamento dei servizi igienici.
  • Sostituzione di infissi esterni, serramenti o persiane.
  • Rifacimento di scale e rampe.
  • Interventi finalizzati al risparmio energetico.
  • Recinzione dell’area privata.
  • Costruzione di scale interne.

 

Opere di ‘Restauro e Risanamento Conservativo

  • Interventi per eliminare o prevenire situazioni di degrado.
  • Adeguamento delle altezze dei solai nel rispetto delle volumetrie esistenti.
  • Apertura di finestre per esigenze di aerazione dei locali.

 

Opere di ‘Ristrutturazione Edilizia

  • Demolizione e ricostruzione con la stessa volumetria dell’immobile preesistente.
  • Modifica della facciata.
  • Realizzazione di una mansarda o di un balcone.
  • Trasformazione della soffitta in mansarda o del balcone in veranda.
  • Apertura di nuove porte e finestre.
  • Costruzione dei servizi igienici in ampliamento delle superfici e dei volumi esistenti.

Quali interventi non sono detraibili? Eccone alcuni:

  • Demolizione con ampliamento.
  • Piano Casa.

Chi può richiedere il Bonus?

 

Possono usufruirne tutti i contribuenti IRPEF, in più i non residenti in Italia.

  • proprietari o nudi proprietari.
  • titolari di un diritto reale di godimento tipo usufrutto, uso o abitazione.
  • locatari o comodatari.
  • soci di cooperative divise e indivise.

 

A chi dobbiamo rivolgerci?

 

Per non avere intoppi è meglio rivolgersi a professionisti del settore da tempo sul mercato. In particolare, Studi Tecnici e Imprese di costruzioni vi possono indirizzare alla realizzazione del vostro sogno di ristrutturare casa. In altre parole, le figure professionali da voi scelte, vi faranno da guida dall’inizio del cantiere fino alla consegna. Infine, sarà di grade supporto un parere esterno che sappia giudicare il lavoro di chi avete assunto per le opere edili.

Link utili

Linee Guida Agenzia delle Entrate

Video Guida

Articolo Superbonus 110% 2020